Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Scattered Ashes: Parallel Lines
Maglioncini a collo alto per proteggere voci un po' così
↤ Tracce

Spleen barocco virato in monocromia.

Scattered Ashes
Parallel Lines

Dai Thin Lizzy agli U2 passando per My Bloody Valentine e Cranberries, l’Irlanda non è mai stata avara nel regalare al mondo musica di altissima qualità. Musica che a prescindere dai generi, ha sempre avuto come filo conduttore una densa patina di emotività, un lato umano sfacciatamente esposto alla luce del sole, quasi a mo’ di sfida.

Vengono dall’Isola Smeralda anche gli Scattered Ashes, che al loro debutto discografico si giocano il tutto per tutto. Sembra quasi che il loro non sia un semplice “suonare”, ma un vero e proprio modo per vomitare al mondo il proprio essere.

Parallel Lines è uno dei pezzi più belli usciti da quel sottobosco chiamato post-punk in questa monocromatica prima metà del 2021, un brano che colpisce da subito per struttura, stratificazioni chitarristiche ed efficacia. Come se i migliori Placebo dei primi anni si tingessero ancor più di nero, con alla voce un Brett Anderson trasformato in un crooner – incerto ma madido di emotività – che usa i toni fatalisti di un Rowland S. Howard in pieno trip Iancurtisiano.

Pur con le dovute influenze, che qua e là si possono facilmente intravedere, la band risulta sorprendentemente originale, a dimostrazione di come ogni chef – se davvero in gamba – può creare la propria versione di una ricetta stranota senza per forza scimmiottare quanto già fatto in precedenza da altri.

Poco importa se siete darkettoni nostalgici, new wavers incalliti o persone che si incazzano a morte quando sentono il termine “indie” affiancato ad amenità buone per Sanremo: gli Scattered Ashes sono la band da tenere d’occhio al momento. Non fateveli sfuggire.

↦ Leggi anche:
Blackfield (feat. Brian Molko): Under My Skin (Sirens Remix)
Pink Turns Blue: There Must Be so Much More
Placebo: Beautiful James
Unknown Pleasures: 40 anni fa l'inizio della fine dei Joy Division
Black Market Music: i Placebo in equilibrio su una supernova
A Certain Ratio: il groove è nella mente
Quando i Suede centrarono il loro primo Glam Slam

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.