Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Crowded House: Playing with Fire
Avete presente quel posto dove hanno girato Il Signore degli Anelli?
↤ Tracce

Ci sono dei neozelandesi che adorano Venditti. E sanno pure il fatto loro.

Crowded House
Playing with Fire

Com’è possibile che questo gruppo non sia tra i conosciuti al mondo? Ecco la domanda che mi ronza in testa ogni volta che ascolto i Crowded House, ovvero da quando li ho scoperti circa venticinque anni fa (sebbene loro siano in giro da molto di più).

Ogni canzone del gruppo guidato da Neil Finn – anche la più oscura e pure la loro meno riuscita – è un perfetto quanto scintillante gioiello pop rock di alta classe. Non fa eccezione Playing with Fire, il primo estratto da Dreamers Are Waiting, il nuovo disco del gruppo – il loro primo da undici anni a questa parte – che sarà pubblicato il prossimo 4 giugno.

A questo giro, la band “kiwi” che qualcuno comunque avrà almeno sentito grazie alla cover di Antonello Venditti, alza il tiro rispetto al passato e chiama una sezione di fiati ad abbellire la sua classica, quanto perfetta e già ben rodata, ricetta. Non solo, con i nuovi innesti nella formazione – Liam Finn, il figlio di Neil, alla chitarra e il noto tastierista Mitchell Froom – la proposta si fa ancora più interessante.

Playing with Fire è un’ottima anteprima di quello che verrà, sperando che per un qualche (bellissimo) scherzo del destino, il loro nuovo album possa arrivare in cima alle classifiche italiane per far capire a un bel po’ di gente cos’è, come si fa e cosa vuole dire scrivere canzoni pop.

Luca Villa
Luca Villa

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.