Psycho Kinder (feat. Celery Price): Tape 5
Psycho Kinder, qu'est-ce que c'est, fa-fa-fa-fa-fa-fa-fa-fa-fa
↤ Playlist

Un viaggio infinito alla ricerca di un suono che è dentro di noi.

Psycho Kinder (feat. Celery Price)
Tape 5

Sono dieci anni che Alessandro Camilletti, alias Psycho Kinder, lavora senza sosta nell’underground sonoro alla ricerca di una forma musicale che sia espressione massima di ciò che ha dentro. E come ogni cosa che nasce da un bisogno personale, il percorso stilistico spesso prende strade inaspettate raggiungendo traguardi qualitativi molto alti quando uno meno se lo aspetta: a volte basta solo un’intuizione, una collaborazione, uno scambio di idee.

È il caso di questa (Tape 5), tratta dall’ultimo album Epigrafe, che vede la presenza “dei” Celery Price, nome storico noto ai feticisti dell’industrial italiano più nascosto e ricercato.

Siamo in territori nettamente sperimentali – tra ambient, richiami industrial, soundscape e spoken word – dove il brano è privo di qualsivoglia forma musicale pop ed è invece il tramite per creare un’atmosfera che spenga parti del nostro cervello attivandone altre solitamente lasciate sopite. Un vero e proprio viaggio a occhi chiusi dove il lavoro di cesellatura e scelta dei suoni di Psycho Kinder riesce a essere completamente efficace, appagando i sensi in maniera totale.

Non proprio una cosa per tutte le orecchie, ma non importa: chi ama queste sonorità qui si sentirà a casa.

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist: