Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Bleachers (feat. Bruce Springsteen): Chinatown
Estate 2020: Tommaso Paradiso e Francesco De Gregori fotografati nella Pianura Padana
↤ Tracce

La febbre del sabato sera contagia anche i diversamente giovani.

Bleachers (feat. Bruce Springsteen)
Chinatown

C’è un fil rouge che collega il sabato sera cantato da Jack Antonoff nel suo nuovo singolo con quello narrato da Springsteen a fine Ottanta in Tougher than the Rest, inserita in quel sottovalutato gioiello synth-pop-rock che è Tunnel of Love.

Quello che lega i saturday nights cantati dai due personaggi sopra è la f…ortuna di essere entrambi nati nel New Jersey e di aver vissuto esperienze tutto sommato simili (leggi: portare fuori una tipa con un unico, ben preciso obiettivo).

Proprio da queste premesse così strambe nasce la collaborazione tra due personaggi che non hanno nulla in comune, New Jersey a parte.

Jack Antonoff è un talentuoso super nerd che prima ha cantato nei sottovalutati Steel Train e poi si è unito, come chitarrista, ai fun. – formazione non troppo conosciuta dalle nostre parti, ma con all’attivo alcune riuscite hit come We Are Young e Some Nights. Dal 2014 in poi, Jack ha voluto far tutto da solo e ha fondato i Bleachers, la sua creatura, e ha pubblicato due dischi (e un MTV Unplugged da urlo) che, grazie a canzoni che sarebbero potute essere le perfette colonne sonore dei film diretti dal grande John Hughes tra il 1984 e il 1986, ha scalato le classifiche ed è stato incensato da buona parte della critica.

Poi c’è il Boss, ovvero il (non più) giovane rocker per eccellenza del rock a stelle e strisce recentemente tornato sulle scene con Letter to You, il suo ventesimo album che tra tanta nostalgia e alcuni pezzi davvero notevoli è riuscito a convincere praticamente tutti.

L’incontro tra Jack e Bruce avrebbe potuto risolversi come il più classico dei WTF (e a dir la verità, quanto meno al primo play…) ma vuoi per la contagiosità del brano, vuoi per il suo carattere sbarazzino e solare, fa centro e diventa una delle canzoni assolutamente da non perdere di questo 2020. Dopotutto, il sabato sera è sempre dietro l’angolo.

Luca Villa
Luca Villa

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.