New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

...Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Bleachers (feat. Bruce Springsteen): Chinatown
Estate 2020: Tommaso Paradiso e Francesco De Gregori fotografati nella Pianura Padana

Bleachers (feat. Bruce Springsteen)
Chinatown

La febbre del sabato sera contagia anche i diversamente giovani.

C’è un fil rouge che collega il sabato sera cantato da Jack Antonoff nel suo nuovo singolo con quello narrato da Springsteen a fine Ottanta in Tougher than the Rest, inserita in quel sottovalutato gioiello synth-pop-rock che è Tunnel of Love.

Quello che lega i saturday nights cantati dai due personaggi sopra è la f…ortuna di essere entrambi nati nel New Jersey e di aver vissuto esperienze tutto sommato simili (leggi: portare fuori una tipa con un unico, ben preciso obiettivo).

Proprio da queste premesse così strambe nasce la collaborazione tra due personaggi che non hanno nulla in comune, New Jersey a parte.

Jack Antonoff è un talentuoso super nerd che prima ha cantato nei sottovalutati Steel Train e poi si è unito, come chitarrista, ai fun. – formazione non troppo conosciuta dalle nostre parti, ma con all’attivo alcune riuscite hit come We Are Young e Some Nights. Dal 2014 in poi, Jack ha voluto far tutto da solo e ha fondato i Bleachers, la sua creatura, e ha pubblicato due dischi (e un MTV Unplugged da urlo) che, grazie a canzoni che sarebbero potute essere le perfette colonne sonore dei film diretti dal grande John Hughes tra il 1984 e il 1986, ha scalato le classifiche ed è stato incensato da buona parte della critica.

Poi c’è il Boss, ovvero il (non più) giovane rocker per eccellenza del rock a stelle e strisce recentemente tornato sulle scene con Letter to You, il suo ventesimo album che tra tanta nostalgia e alcuni pezzi davvero notevoli è riuscito a convincere praticamente tutti.

L’incontro tra Jack e Bruce avrebbe potuto risolversi come il più classico dei WTF (e a dir la verità, quanto meno al primo play…) ma vuoi per la contagiosità del brano, vuoi per il suo carattere sbarazzino e solare, fa centro e diventa una delle canzoni assolutamente da non perdere di questo 2020. Dopotutto, il sabato sera è sempre dietro l’angolo.

Bleachers (feat. Bruce Springsteen) 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 12 persone!