Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Grandaddy: The Crystal Lake (Piano Version)
The piano has been drinking, not me
↤ Tracce

Cambiare il vestito senza cambiarsi le calze: anche questa è arte.

Grandaddy
The Crystal Lake (Piano Version)

Una ventina d’anni fa circa album come We Have the Facts and We’re Voting Yes dei Death Cab for Cutie e Control dei Pedro the Lion occupavano le classifiche di chi se ne intendeva di musica (autodefinizione da parte di quegli stessi intenditori, ovviamente).

Del cosiddetto movimento dream-pop, space-rock o che dir si voglia c’è rimasto ben poco. Chiaro, l’influenza di gruppi come Built to Spill o Dismemberment Plan si sente ancora a volte in giro, specie in band molto giovani, ma ormai le formazioni di quella scena si sono reinventate (Ben Gibbard dei Death Cab suona mensilmente su YouTube, per dire) oppure si sono semplicemente divise. Sai com’è, passano gli anni, qualche soldo sul conto in banca c’è, tanto vale quindi tirare i remi in barca.

Jason Lytle – un tipo a cui piacevano le casette in legno isolate del Wisconsin ben prima che le scoprisse il buon Justin Vernon – invece ha passato gli ultimi mesi di lockdown a suonare il suo nuovo strumento preferito: il piano. Con il passare del tempo c’ha preso talmente gusto che ha inciso da capo uno degli album più riusciti dei suoi Grandaddy. Parliamo di The Sophtware Slump, all’epoca incensato persino da quegli snob di NME. Il remake del disco, intitolato The Sophtware Slump… on a wooden piano, sarà disponibile dal 20 novembre, a vent’anni esatti dalla pubblicazione dell’originale.

Nel mentre, ascoltando il primo estratto – il rifacimento dell’arcinota The Crystal Lake – non si può che approvare la scelta di Lytle di aver trovato un nuovo arrangiamento, più minimale e diretto, a gioielli pop come questi.

Luca Villa
Luca Villa

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.