New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Conway the Machine (feat. Method Man): Lemon
Tra i pochi che possono permettersi di fare i grossi con chiunque a NYC

Conway the Machine (feat. Method Man)
Lemon

Ci sono cieli in cui ancora sventola alta la bandiera dell’East Coast hip hop.

Conway the Machine è tra i fondatori di Griselda Records, vale a dire una casa discografica che oggi – nel 2020 – propone un revival di East Coast hip hop interessantissimo. Prendiamo i dischi di quegli anni – gli anni ‘90, per chi non avesse capito. Tra Wu-Tang Clan e Mobb Deep, Nas e Notorious, insomma. Ma incupiamoli ulteriormente: beat scarni, freddi, spesso lisergici e stonati il giusto, rallentati e scarnificati. Roba buona “pe’ davero” (come direbbe il Chicoria).

From King to a GOD, titolo in cui trionfano modestia e umiltà, è il suo nuovo album solista. Presenta collaborazioni notevoli – da Freddie Gibbs a Benny the Butcher – e mette a segno diversi ottimi colpi, sia in termini di rap e scrittura che di produzioni e atmosfere.

L’highlight assoluto del disco è probabilmente proprio questo singolo, impreziosito dal featuring di quella leggenda vivente che è (per rimanere appunto nel giro East Coast) Method Man. Su una base narcolettica e inquietante i due si concedono una strofa a testa: impressionismo a pennellate per Conway, che tratteggia diversi bozzetti di vita criminosa tra orgoglio e rimpianti, e virtuosismi a profusioni per l’ex Wu-Tang Clan. La sua parte è infatti un intreccio inestricabile di allitterazioni e rime interne, metafore e autocitazioni. Da gustare Genius alla mano per coglierne tutti i preziosismi.

Per farla breve, la morale è: non disperate, l’hip hop fatto bene c’è ancora e lotta insieme a noi.

Conway the Machine (feat. Method Man) 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 1 persone!