Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Vic Mensa: Dirt On My Name
Son tornato davvero, occhio!
↤ Tracce

Ritrovare la strada e tornare a fare rap sul serio.

Vic Mensa
Dirt On My Name

Vic Mensa, ovvero come passare rapidamente – diciamo nel giro di tre anni – da nome di punta tra i protetti di Kanye West a outsider con tutto da riconquistare. Cose che possono succedere quando pubblichi un esordio buono e promettente (The Autobiography) nel 2017 e poi un po’ sparisci e un po’ ti metti a fare cose non esattamente a fuoco. Ad esempio, un progetto punk-rock fuori tempo massimo che non interessa praticamente a nessuno (93PUNX).

In breve, sembrava essersi perso un po’ per strada, ma ora invece il buon Vic pare tornato a fare quello che sa fare meglio: rappare seriamente su basi che spaccano (se ne conta perfino una prodotta da Hit-Boy).

Questo V TAPE si presenta così con tutte le stimmate del comeback, e la penna di Mensa pare bella in forma: si divide tra arroganti e inevitabili sbrodolate da rap game e momenti più introspettivi che toccano ora l’amore e ora la depressione. A sprazzi sembra di sentire un timbro à la Vince Staples, come appunto in Dirt on My Name, ma la personalità non manca.

Speriamo che la rotta giusta sia stata definitivamente ritrovata.

Luca Roncoroni
Luca Roncoroni

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Hip Hop  September 2020  
Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.

Sei già abbonato? Accedi!

.