Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Massive Attack (feat. Young Fathers, Algiers & Saul Williams): Eutopia
Know Your Rights. Now.
↤ Tracce

(Non) sono solo canzonette: è un attacco multimediale.

Massive Attack (feat. Young Fathers, Algiers & Saul Williams)
Eutopia

Purtroppo sembra che le oligarchie, le plutocrazie e i governi del mondo dal passato abbiano solo ereditato i concetti dividi et impera e parcere subiectis et debellare superbos.
Ma come cantava il buon Dickinson nel 1983, «if you gonna die, die with your boots on».

I Massive Attack tornano dopo sei anni di silenzio discografico, e lo fanno lasciando il mondo a bocca aperta. Prendendo come spunto L’Utopia di Thomas More, danno vita a un progetto multimediale diviso in tre parti collaborando con Young Fathers, Algiers e Saul Williams ai quali vengono affiancate rispettivamente le parole del professor Guy Standing (teorico della UBI), di Christiana Figueres (colei che scrisse l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici) e del professor Gabriel Zucman (colui che ha reso popolare la Wealth Tax in America) . Per completare il progetto viene chiamato in causa Mario Klingemann a occuparsi delle parti grafiche.

↦ Leggi anche:
Algiers: The Underside Of Power
Young Fathers: Toy
Algiers: Dispossession
Alewya: Jagna
30 anni di Massive Attack

Il risultato è incredibile: mai come stavolta il combo di Bristol è riuscito a rasentare la perfezione nel tramutare in suoni, parole e immagini un concetto: un mondo diverso è possibile. Ogni partecipazione esterna, ogni segmento multimediale è parte di un mosaico unico, dove – solo una volta completato il puzzle – il messaggio risulta intellegibile, rendendolo di contro incompleto quando si tolgono o spostano i suoi tasselli. In questo, Eutopia può essere considerato come una vera e propria “minisuite”, idealmente divisa in tre ma in realtà da prendere in blocco. Qui non si parla solo di canzoni, di featuring, di testi o di videoclip. Questa è un’opera da ascoltare, guardare e leggere con attenzione. Per imparare, riflettere, crescere.

Forse il punto più alto del percorso artistico in senso puro dei Massive Attack.

Max Zarucchi
Max Zarucchi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.