Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

The Black Tones: Where Do We Go Now
Noi siamo davvero fratelli
↤ Tracce

Due come gli White Stripes, ma ancora più dotati.

The Black Tones
Where Do We Go Now

Se state ancora cercando qualcuno in grado di colmare il vuoto lasciato anni fa da Jack e Meg White, i Black Tones potrebbero fare proprio al caso vostro.

Sono un due pure loro, anche se in questo caso a cantare è la dotatissima Eva Walker (che si occupa pure delle chitarre), mentre alla batteria c’è suo fratello, Cedric, che suona con una ruvidezza pari a quella di quel buontempone di Dave Grohl.

Dopo anni di gavetta, hanno debuttato l’anno scorso con l’ottimo Cobain & Cornbread. Ora, a distanza di pochi mesi, tornano in pista con un doppio singolo che se da un lato smussa parzialmente la grinta degli esordi, dall’altro riesce a far ben capire quanto si stiano evolvendo sia a livello di soluzioni musicali che di songwriting.

Where Do We Go Now fa proprio il linguaggio del blues più sporco e lo innesta su certo nervosismo tipico della scuola post-core mentre The Devil and His Grandmother – il suo lato B – prende in prestito ritmiche alla Queens of the Stone Age inzuppandole in sonorità garage che andavano forti a Seattle (la loro città per altro) una sessantina di anni fa circa.

I Black Tones non cambieranno di certo il volto del rock and roll, perché loro pensano solo a suonarlo. Il fatto è che gli riesce anche parecchio bene.

Luca Villa
Luca Villa

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.