Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Five Finger Death Punch: Full Circle
Cinque dita di tenerezza
↤ Tracce

Fatevi f-ottere da un po’ di (in)sano fast-food metal.

Five Finger Death Punch
Full Circle

Un bel riffone e una melodia accattivante per il consueto hamburger metal dei Five Finger Death Punch, ma non fraintendete la definizione. Gli hamburger saranno nocivi ma di sicuro è difficile rinunciare a mangiarli. E così anche per quanto riguarda i singoli della band americana: è dura negare che sappiano essere appetitosi. Siamo davanti a una delle poche realtà heavy moderne in grado di toccare il cuore del pubblico e scrivere qualcosa di trascinante.

Full Circle, il cui simbolo in italiano è F8 (F-otto), sembra sprizzare sudore e cocaina da ogni nota, soprattutto nell’interpretazione rabbiosa e catabolica di Ivan Moody, dato per f-ottuto dai media qualche tempo fa a causa delle solite dipendenze assassine e che invece a sentirlo qui sembra in ottima forma.

↦ Leggi anche:
Five Finger Death Punch: When the Seasons Change

I FFDP sono tra i pochi esemplari a cercare di ricondurre il metal lungo una via centrale, lontano dai settarismi a compartimenti stagni di tante sottotrame stilistiche di cui è pieno l’underground. La band magari non riempirà mai uno stadio in Europa ma di sicuro – in un mercato meno compromesso – ci sarebbe già riuscita.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

 

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu?
.