Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Rina Sawayama: STFU!
La moda ci vuole imbronciate
↤ Tracce

L’amica nerd ma fighissima, l’anello mancante tra oriente ed occidente, la metallara che sa ballare. La vostra nuova ossessione femminile.

Rina Sawayama
STFU!

Dedicato a tutti quelli che hanno viaggiato per il mondo e si sono confrontati con altre culture, per poi tornare a casa e ritrovarsi faccia a faccia con almeno un poveretto che cerca di spiegare loro la vita dall’alto della sua esperienza come circumnavigatore della circonvalla. Questo pezzo parla di voi, della voglia che avete di ammutolire gli ignoranti, gli spocchiosi, i viaggiatori dentro casa, coi genitori.

Se avete quest’indole, ecco che Rina Sawayama diventerà presto la vostra migliore amica: nata in Giappone, cresciuta a Londra, ricorda tanto Nelly Furtado nell’accezione più lusinghiera del termine. Laureata a Cambridge è modella, cantante, paroliere.

Non le manca niente, non le manca la voce, non le mancano le idee. Mancano però dischi in cui inserire i pezzi, avendo pubblicato solo un album omonimo, Rina, preceduto e seguito da soli singoli, come questo.

Ma forse ha ragione lei, che sembra avere ben chiaro il mercato, che non si lega a un’idea di pubblicazioni old school, che non etichetta la sua carriera artistica e nemmeno la sua musica, un misto tra il metal e Beyoncè, che ce ne vuole anche solo per immaginarselo, figuratevi farlo.

Da tenere d’occhio, sicuramente. Questa voglia di ribaltare i tavoli – ma continuando a ballare in una splendida coreografia – è la giusta combinazione per le anime figlie delle chitarre distorte e, bipolarissimamente, della lacca per capelli volumizzante.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.