New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Zeal & Ardor: Last Coat Of Paint
Jack Daniel's e Rivella

Un inedito per (ri)scoprire una delle band del decennio.

Partiamo da un presupposto: gli Zeal & Ardor sono la cosa migliore uscita negli ultimi anni. Punto.

Un demo, due album (Devil Is Fine e Stranger Fruit) e un disco dal vivo (Live in London) semplicemente perfetti, in cui per una volta il concetto di “suonare nuovi” non è preso per i capelli ma è una verità assoluta. Quel genio di Manuel Gagneux ha il dono di riuscire a far coesistere i generi più disparati e far brillare ogni pezzo del puzzle creando qualcosa di unico, mischiando black metal, spiritual, elettronica e altro. E soprattutto sa giocare con i tempi morti.

Così come negli anni d’oro degli LP le band migliori pubblicavano su singolo/lato B o su compilation degli inediti particolari che facevano storia a sé (pensate a Voices dei Banshees o Chemical Warfare degli Slayer), questo nuovo pezzo dell’entità americana adottata dalla Svizzera suona diverso dalle uscite “ufficiali”, mischiando l’industrial con i RATM che decidono di darsi all’elettropunk dopato. Meno di due minuti per una legnata nei denti e sui nervi. Volumi da denuncia per un pezzo che pur non essendo tra i loro migliori, mantiene alta la curiosità nei confronti della band e può servire come stuzzichino in attesa del nuovo album.

↦ Leggi anche:
Traccia: Zeal & Ardor: Devil Is Fine
Traccia: Zeal & Ardor: Run
Traccia: Zeal & Ardor: Vigil

E poi la causa è lodevole: una compilation racimolasoldi curata da Anthony Fantano (The Needle Drop) a favore dei diritti degli immigrati. Piena – tra l’altro – di altre chicche da non perdere.

Zeal & Ardor 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!