Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Tomaga / Pierre Bastien: The Meeting
Ma che l'è sta roba?
↤ Tracce

Dall’unione di un rumorista franzoso con una dark-psych band, qualcosa di completamente diverso.

Tomaga / Pierre Bastien
The Meeting

Pierre Bastien e i Tomaga uniscono le forze per creare… qualcosa! Ehm, in effetti non sapremmo bene come definire questa musica. E tantomeno immaginare una pianificazione a tavolino tra il rumorista francese e una band del genere. Probabilmente si sono messi a suonare e basta, dando libero sfogo agli istinti e alle visioni. Il risultato è un meet & greet tra ritmi da caccia, un sacco di casino strano e altri sballi ravvicinati del terzo tipo.

The Meeting, come del resto l’album Bandiera di carta, è una tresca sonora che apre varchi verso la giungla interiore. Chiudendo gli occhi e abbandonandosi a questa sotterranea processione di rumori e ritmi, si finisce per fare una specie di viaggio sciamanico, magari in forma di scoiattolo o molfetta.

Sotto l’orecchio attento di Nicolas Jaar, il connubio tra il ragazzo Bastien e il duo sperimentale londinese sembra aver prodotto l’ideale colonna sonora per un viaggio nel budello fognario di una metropoli futuristica, in cui gli alligatori sono al potere, e gli uomini vengono defecati giù nel cesso, perché troppo nocivi da mangiare e troppo brutti da esporre.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.