Chelsea Wolfe: American Darkness
Simsala Bim!
 
← Music discovery

Tremate tremate, le streghe son tornate!

Chelsea Wolfe
American Darkness

Barbara Volpi
Barbara Volpi

Le streghe son tornate. Quanto meno a Los Angeles, dove sono diventate di moda delle nuove forme di neo-paganesimo.

Una sacerdotessa della penombra dalla bellezza opalescente, Chelsea Joy Wolfe, a dire il vero lo è sempre stata. Non fosse altro perché il suo folk-doom cantautorale” (?) è pregno di un malessere sincero, che lei cerca di esorcizzare con il rituale d’elezione: la musica.

Le sue canzoni sono degli oracoli che rispecchiano la fragilità dell’animo umano; l’umbratile e dolente American Darkness non fa eccezione.

La “twilight singer” californiana − non ce ne voglia Greg Dulli − sa tessere orditi sonori dove i pentacoli si rovesciano solo per abbracciare i demoni del passato, e trasformarli in melodie taumaturgiche.

L’America sarà anche caduta in una stantia oscurità, forse, ma non potrà reprimere i bagliori del rock muliebre dedito al proprio risveglio.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy