New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Vinicio Capossela: Il Povero Cristo
Quando al falò in spiaggia ti dicono «adesso arriva uno che porta la chitarra e svoltiamo la serata» e si presenta lui

Tra una grigliata e l’altra, a voi l’abbacchi(o)amento che stavate bramando, sotto sotto.

Il singolo che vi farà riprendere dall’euforia del ponte lungo è sceso tra di noi e si è fatto paranoia per salvarci dal peccato della gioia (ex aequo con: chiavi della macchina nel tombino, birra analcolica quando pensavi d’aver comprato quella normale , pocket coffee versione estiva con la cannuccia).

Tolta la mia avversione per il catto-indie e derivati, con parabole sottintese e velati predicozzi da domenica santissima, questa canzone potrebbe funzionare solo se la cantasse Francesco De Gregori – così, per alzare i toni.

↦ Leggi anche:
Traccia: Vinicio Capossela (feat. Young Signorino): +Peste

Per il resto va bene: è un pezzo molto lucido che critica il mondo di oggi, dove persino Gesù Cristo si schiferebbe e se ne tornerebbe in croce a vedere quanto siamo poco fraterni e accoglienti; son d’accordo, si tratta di un video ricchissimo di iconografia e rimandi extratestuali (tipo Rossella Brescia); e ci sta pure che Capossela non possa far sempre e solo le tarantelle.

Ma mi auguro fortissimamente forte che Ballate per Uomini e Bestie, in uscita il 7 maggio, ci regali un po’ più di “cazzimma” che piagnistei e lamenti. Non tanto per l’intrattenimento, ma per smuovere le coscienze: perché per certe faccende, forse, non bastano malmostosità e melodie minimaliste come la veste del Nazzareno.

Per dirla con una parabola: per resuscitare la Rivoluzione e smuovere la pietra davanti al Santo Sepolcro delle nostre Responsabilità… due canti delle pie donne possono alleviare la fatica, ma alla fine l’unica cosa che funzioni davvero bene è il tritolo.

Vinicio Capossela 

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 3 persone!