Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Sturgill Simpson: The Dead Don't Die
Guitar zombie hero
↤ Tracce

La guida del marinaio alle terre dei morti.

Sturgill Simpson
The Dead Don't Die

«Di nuovo questa?», dice lo sceriffo Bill Murray, guidando attraverso una strada piena di cadaveri e morti-che-non-sono-morti. «Sturgill Simpson», risponde il compagno poliziotto Adam Driver. «Gran canzone». Per forza i personaggi conoscono il pezzo: è il tema portante del film (come viene subito messo in chiaro, anche se il CD viene tolto dall’autoradio e buttato fuori dal finestrino, infine).

Non è poi così strano che ci si stia riferendo a un film di Jim Jarmusch: da sempre, oltre che regista, anche musicista & amico dei musicisti. Oltre ai fedeli Neil Young, Tom Waits e Iggy Pop, negli ultimi anni è stato così per RZA, Jozef van Wissem, Jasmine Hamdan. E, ora, per una delle stelle del new country americano: Sturgill Simpson, appunto.

↦ Leggi anche:
Sturgill Simpson: In Bloom

Reduce dal grande A Sailor’s Guide to Earth del 2016, il cantastorie del Kentucky torna con un “ruolo” di primo piano nella nuova pellicola del regista dell’Ohio: I Morti Non Muoiono.

«C’è una tazza di caffè in attesa ad ogni angolo / Un giorno ci sveglieremo e scopriremo che l’angolo è sparito». E tra hipster di città risvegliati, Iggy Pop sanguinanti in cerca di budella e caffè, eremiti barbuti come Tom Waits che osservano il disfacimento del mondo, una buona canzone vale forse tutto un film.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.