New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Royal Trux: White Stuff
Blood on the trux

In linea con le proprie deviazioni, since 1987.

Spesso i discorsi sulla fine del rock scivolano su un problema: sembrano pippe per pochi “eletti”, spesso dei tentativi approssimativi di sistematizzare una storia fatta anche di molte deviazioni. Ecco, le deviazioni: sono quelle il vero tracciato su cui forse si potrebbe imbastire qualcosa di – bestemmia in arrivo – “nuovo”.

Ora, i Royal Trux sono un duo di sbandati che venti e passa anni fa prendeva il rock (dischi da recuperare, almeno Veterans of Disorde e Twin Infinitives; quest’ultimo se non avete paura del caos) e lo trasformava in diversi viaggi di devastazione, cambiamento, fuga dalla tradizione.

↦ Leggi anche:
Traccia: Tropical Fuck Storm: G.A.F.F.

C’era sempre qualcosa di marcio/storto/incongruente nei loro brani, e quella qualità – bella o buona che sia – la si ritrova anche in questo hard rock a strati (ognuno diverso dall’altro) che è White Stuff (titolo anche del nuovo album in arrivo a marzo, il primo da Pound for Pound del 2000).

Un certificato di buona salute? Si direbbe di sì, per quanto si possa parlare di “benessere” con due personaggi come Neil Hagerty e Jennifer Herrema. Ma noi vogliamo essere ottimisti.

Royal Trux 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!