Ronin: Wicked
Quando in Italia esce un nuovo disco di livello, bisogna sempre festeggiare
 
← Music discovery

Un invito a non perdere la speranza: la Musica è ancora là fuori, e sta tornando a consolarci.

Ronin
Wicked

A volte, per fortuna, ci sono persone che nascono per fare musica e nella vita continuano a fare solo quello, in tutte le maniere possibili – con tanti nomi e sotto diverse etichette, senza stancarsi né esaurirsi mai, rispondendo a un’urgenza legata alla sopravvivenza stessa e firmando inconsapevolmente la colonna sonora della vita di tanti di noi.

Tipo Bruno Dorella, uno che non smette mai di fondare gruppi: se il tuo panettiere ascolta gli Ovo, tu i Bachi da Pietra e il tuo commercialista i Ronin… avete molte più cose in comune di quanto pensiate, in realtà.

Bruto Minore è atteso a settembre, ma si prospetta come un lavoro di spessore, con note schizofreniche regalate da Nicola ManzanBologna Violenta, Teatro degli Orrori e già collaboratore di Dorella in Adagio Furioso del 2014 – e poi domate dal batterista Alessandro Vagnoni e da Roberto Villa al basso e clarinetto.

Questo singolo è un assaggio di quello che verrà, o forse un modo per depistarci completamente, ma non importa. L’importante è che, se ci sentite The Good, the Bad and the Queen o del buon, vecchio Tom Waits, me lo facciate sapere. Così mi sento meno squilibrata.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy