Modest Mouse: Poison the Well
Che cosa resterà di questi Record Store Days?
 
← Music discovery

Una band (che andava) forte ha pubblicato il nuovo singolo giusto in tempo per l’edizione 2019 del Record Store Day.

Modest Mouse
Poison the Well

Luca Villa
Luca Villa

E anche per quest’anno il Record Store Day si è concluso.

Cosa ci ha lasciato l’edizione 2019 della più nota festa dedicata ai negozi di dischi indipendenti? Un introvabile EP dei Pearl Jam, peraltro ambasciatori dell’evento, registrato all’Easy Street Records; un bel doppio album dal vivo dei R.E.M., che ha riservato una brutta sorpresa per alcuni fan del gruppo di Athens (tutto vero); Live at the Palladium, ennesima testimonianza di ciò che furono i Ramones, e tanti altri (troppi?) vinili.

Tra le pubblicazioni più interessanti, almeno sulla carta, c’è stato il nuovo singolo dei Modest Mouse – che non è un tributo al glorioso gruppo metal-core degli anni '90, a dispetto del titolo.

Piuttosto, Poison the Well sembra la solita canzone che la formazione capitanata da Isaac Brock ci ha abituato a sentire da ormai troppo tempo. Nessuna variazione rispetto al passato, nessun passo avanti da almeno dieci anni.

Un chiaro passo falso per la formazione nata a Washington nel 1993: una ripetizione pedissequa del suono che li ha resi grandi, ma che ora suona solamente stantia e modesta, appunto.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di Anti-pop Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal kollettivo Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.