Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Life: Moral Fibre
Le fibre fanno bene
↤ Tracce

Great British mistakes.

Il ritornello non si fa desiderare: arriva dopo neanche 5 secondi e non lascia scampo: «PISSANTS…WHOOOO». Seguono altri 97 secondi di inno art-punk. Breve, incisivo, anche un filo ruffiano. Questo è Moral Fibre: il nuovo singolo dei Life, quartetto di Hull al secondo album (che non ha un titolo, per ora).

Non sono propriamente dei marmocchi, e lo si intuisce dal tema portante del singolo, che punta dritto là, dove il dente duole: una bella denuncia dell’industria discografica.

«È una riflessione su quelli che giocano a fare i poveri, bivaccando nella villa a due piani di mamma, o quelli che smerciano cocaina, ma solo quella equa e solidale», spiega il leader della band, Mez Green. “Moral fibre” si traduce con “statura morale”.

I Life sono potenti, ironici e dissacranti: un nome in più nel variegato e interessante campionato post-punk britannico. Sono stati in tour con gli Idles e sono prodotti e mixati da gente che ha curato il suono di due pilastri portanti della contemporaneità: Foals e Parquet Courts.

Tutte ragioni sufficienti per tenerli d’occhio.

Life LIFE