New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Iggy Pop: Free
Se una radio è libera ma libera veramente, mi piace anche di più perché libera la mente

72 anni is the new 35? Per Iggy Pop è così.

Iggy Pop è stato l’inconfondibile cantante degli Stooges: uno dei pochi gruppi in grado di cambiare per sempre il volto del rock.

Non solo. Nel corso della sua lunga carriera ha spesso depistato il suo pubblico, cambiando a più riprese la traiettoria che tutti pensavano stesse percorrendo. Negli ultimi anni ha prima sfoggiato i panni del crooner francofono e decadente in Préliminaires e Après; poi, si è fatto trasportare dalle schitarrate di Josh Homme in Post Pop Depression (che, a detta dell’Iguana stessa, sarebbe potuto essere il disco d’addio).

↦ Leggi anche:
Traccia: Cage the Elephant (feat. Iggy Pop): Broken Boy
Traccia: Iggy Pop: Asshole Blues
Traccia: Iggy Pop: Gold
Traccia: Iggy Pop: James Bond
Traccia: Ministry: Search and Destroy

Così non è stato e la jazzata Free – primo estratto dal nuovo lavoro in uscita a settembre, dove ripete con fierezza e determinazione la frase «Voglio essere libero» – ne è la prova.

È un bene che l’artista americano abbia deciso di continuare: in un panorama musicale sempre più rivolto alla nostalgia, la vecchia guardia dimostra come, anche ad una certa età, si possa ancora osare.

(oggi, a 72 anni, Iggy se ne infischia di tutto perché è libero. Ma libero per davvero)

Iggy Pop 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!