Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Falling In Reverse: Drugs
Passo breve, dal post-hardcore alla Dark Polo Gang
↤ Tracce

Siete pronti per il crossover trap metal? Il cantante degli Slipknot ha già dato la sua approvazione.

Falling In Reverse
Drugs

Se pensate che il sottogenere rap metal abbia detto tutto entro l’inizio del nuovo millennio, vi sbagliate: ora il rap si è “evoluto” nella trap, ed era solo questione di tempo prima che il nuovo filone contaminasse la musica a base di chitarre pesanti.

Probabilmente nessuno si aspettava che questo passo in avanti arrivasse da parte dei Falling In Reverse che, cercando di scappare dalla stagnante scena screamo/post-hardcore, hanno dato carta bianca al cantante Ronnie Radke (ex Escape The Fate) – che sa rappare veloce e ama perdersi dentro l’autotune.

Il risultato colpisce dritto in faccia: un riffing pesante associato a un modo di cantare “mai sentito” in questo ambito.

Consapevole di avere qualcosa di interessante fra le mani, il gruppo americano ha confezionato un video psichedelico (e molto cupo, soprattutto nelle parti recitate), chiamando come ospite Corey Taylor degli Slipknot – che entra all’improvviso urlando, brandendo una motosega ed elevando ulteriormente il livello di follia.

Per chi non ha una mente già aperta a queste sonorità, il risultato finale può lasciare perplessi. Ma di sicuro non indifferenti.

Paolo Bianco
Paolo Bianco

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.