Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

The Picturebooks: Electric Nights
Gentiluomini renani
↤ Tracce

Il grande blues rock duro a morire.

The Picturebooks
Electric Nights

La solita storia: c’è chi dice che il classic rock sia roba da vecchiardi e c’è chi continua a ostentare i vecchi ricordi come uno stile di vita (anche quando sono ricordi di altri che ti hanno preceduto anagraficamente).

I Picturebooks fanno senza dubbio parte della seconda “famiglia”. Il duo tedesco continua imperterrito a suonare con in testa ZZ Top, Led Zeppelin e certi Clash, fregandosene di risultare obsoleti, di presentarsi come dei biker all’americana fuori tempo massimo e di agitarsi sul palco come dei forsennati in preda all’acido lisergico.

Electric Nights – anticipatore di The Hands Of Time, in uscita per la connazionale etichetta metallara Century Media – suona come ogni tradizionale inno r’n’r anni ‘70 dovrebbe: pattern di batteria basico, riffone di chitarra che va avanti per sempre, titolo che risuona in tutto il suo groove lungo il pezzo.

Cuore e anima diventano l’orchestrazione necessaria per uscire dall’anonimato e trasmettere una sana scarica di sentimento. Un’ulteriore mescolata di veracità, per Fynn Claus Grabke e Philipp Mirtschink, e siamo pronti a servire il blues rock di una volta. E di oggi, pure.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.