Josh Homme: Silent Night
Un noto musicista rock americano dopo una rissa in un bar di Palm Springs
 
← Music discovery

Uno dei rocker più blasonati di questi anni in un'inedita, ma non richiesta, veste natalizia.

Josh Homme
Silent Night

Luca Villa
Luca Villa

Un singolo natalizio non è esattamente la prima cosa che viene in mente, pensando a Josh Homme – uno dei migliori musicisti rock degli ultimi trent’anni, nonché una delle più grandi teste di cazzo del mondo del music business.

Parliamo dello stesso tipo che ha aggredito cantanti di altre band (quello dei Dwarves: accadde nel 2004), insultato i Muse, malmenato un fan che aveva insistentemente chiesto un autografo e dato un calcio a una fotografa durante un recente concerto della sua band più nota, i Queens of the Stone Age.

Forse anche per distanziarsi dai certi suoi atteggiamenti, o forse no, Homme ha deciso di pubblicare un doppio singolo, uhm, natalizio. Il lato A contiene una rilettura – scialba e pallosa – della classica Silent Night, incisa insieme al cantautore australiano C.W. Stoneking.

Il lato B è riservato alla lettura della poesia di Clement Clarke Moore Twas the Night Before Christmas , registrata insieme alla moglie Brody Dalle – la ricordate come leader dei Distillers? – e ai figli della coppia. Se il primo lato è di una piattezza sconcertante, il secondo provoca solamente una grande sonnolenza.

Salviamo almeno una cosa di questo progetto: il ricavato sarà completamente devoluto alla Sweet Stuff Foundation, organizzazione che aiuta musicisti con problemi mentali e malattie degenerative. Per tutto il resto, Josh ci continua a piacere così come lo conosciamo, perso tra un riffone desertico e una rissa in un bar.

(e ora andiamo tutti insieme a festeggiare il Natale)

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy