Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
GRAFI: Stratokumuli
E no che non m'annoio!
↤ Tracce

Non aprite quella porta trap-black metal.

Dobbiamo fare una premessa. In teoria un rapper tedesco che inserisce elementi black metal nella sua proposta è da elogiare a prescindere, in un’ottica “progressista” – anche se poi i risultati artistici sono quelli che sono.

Sulla carta, infatti, verrebbe da dire che il lato più sperimentale di certo hip hop e/o della trap, oggi, possa condividere la smania intransigente e spacca-schemi del metal estremo.

Un quesito, però: di quale black metal si sta parlando, esattamente, nel caso di GRAFI (tutto maiuscolo; @grafiversace per gli amici social)? L’ascolto di Stratokumuli non chiarisce il dubbio a sufficienza.

Parlando del video, poi, alcune pose del ragazzo non è che sprigionino tutta questa verve iconoclasta, a dire il vero. A un certo punto sembra che si stia spremendo un’idea dalla testa, ma il sospetto è che si tratti solamente di un foruncolo.

GRAFI