Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Good Charlotte: Prayers
Sempre-giovani (col pizzo per darsi un tono più adulto, però).
↤ Tracce

I Good Charlotte sono tornati nel 2016, ma ce ne siamo accorti solamente nel 2018.

Good Charlotte
Prayers

Un garbato scappellotto al riporto più virtuosistico che sia mai stato concepito in un laboratorio. Il Presidente Trump e la sua politica anti-immigrazione danno apparentemente voce a un’America spaventata e lasciata a pasturare nella propria stessa ignoranza (ma ci sarà anche qualche altra spiegazione per la sua elezione democratica, o no?).

I gemelli Joel e Benji Madden sono tornati in piena attività nel 2016, ma evidentemente non hanno girato i videoclip giusti. Anche qui, c’è il rischio di fare un buco nella broda della retorica progressista altamente sospetta – specie se l’artista di turno usa una canzone in sostanza mediocre per supportare qualcosa di potenzialmente buono.

Tuttavia, c’è di mezzo la beneficenza e la voglia di tutelare i poveri disagiati campioni di sacrifici e bocconi amari; lasciamo allora perdere se la ballad così poteva avere un senso commerciale nel 2000. I Good Charlotte oggi sembrano fuori tempo massimo come i Manowar, ma sotto sotto riescono genuini nelle intenzioni. Se non possono scalare più le classifiche con qualche singolo miracoloso e ruffiano, almeno che usino il proprio spazio per dire qualcosa di sociale e politico.

C’è davvero tanta brava gente che si fa un culo così, in America. E sono cittadini orgogliosi quanto gli scorreggiafagioli texani di otto generazioni. E noi, simpatizzanti dei reietti, apprezziamo entrambi.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.