Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Angra: Black Widow's Web
Gli Angra; e Alyssa; E SANDY, eterea
↤ Tracce

Il power metal che non ti aspetti, featuring persino una parte recitata da Sandy. E chi cavolo è Sandy?

Angra
Black Widow's Web

Viviamo in tempi strani, se il nuovo video dei paladini del power metal brasiliano presenta un “featuring” con una delle regine del growling.

D’altronde, i tempi sono effettivamente strani: con tutte le reunion dei Rhapsody in corso, ci si può anche essere scordati che Fabio Lione è la voce degli Angra dal 2012 (mentre il chitarrista Kiko Loureiro si è accasato anche con i Megadeth). Per non parlare di Sandy.

Chi è Sandy?

Negli Angra sembrano tutti riverirla ed essere fieri che ci sia anche lei, come seconda voce femminile. Effettivamente, ha una biografia infinita, con lunga discografia e anche filmografia. Viva Sandy, quindi, alla quale spetta l’intro del brano e il pippone moralistico di sessanta secondi a metà del video (vera e propria aggiunta solo per il videoclip, visto che nella versione su disco non è presente questa sezione parlata riguardante i pericoli di internet).

Ci sono tante cose che, sulla carta, potrebbero non funzionare in questo nuovo video. E invece, quando dall’interno della chiesa sconsacrata Lione dà fiato ai polmoni (intorno al minuto 1:20), è una vera gioia, con la doppia cassa in sottofondo e l’assolo di chitarra dietro l’angolo. Davvero, il pezzo non è male. Sarebbe piacevole sentirlo ripulito dal growl e da tutto il resto superfluo, però. Alissa White-Glutz avrebbe potuto dimostrare come, fuori dagli Arch Enemy, sappia cantare in modo pulito e melodico. Ma il suo rantolo stona ogni volta che interviene, anche se si viene distratti dalla sua sempre fotogenica silhouette.

Il disco degli Angra sul quale compare questa canzone, Ømni, è uscito a marzo, e questa è la prima volta in cui il mondo parla diffusamente di uno dei suoi brani. Significa che, growl o non growl, tira davvero più un pelo di Alissa che un carro di chitarre.

Paolo Bianco
Paolo Bianco

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.