Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di Humans vs Robots, ed è riservata (in gran parte) agli (link: https://hvsr.net/membership/join text: abbonati).

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

James Williamson & The Pink Hearts: Riot on the Strip
The world's forgotten boys
↤ Tracce

L’uomo che suonò la chitarra su ‘Raw Power’. Wow.

James Williamson & The Pink Hearts
Riot on the Strip

Colui che suonò la chitarra su Raw Power, il partner artistico di Iggy Pop in uno dei dischi più memorabili della storia del rock’n’roll: James Williamson si è già assicurato da tempo un posticino nelle sacre scritture, ma a sessantott’anni non è ancora sazio di sonorità spigolose e testi “antagonisti”.

Terminata la reunion degli Stooges (non senza qualche frizione con l’Iguana), il musicista texano ha messo in piedi un nuovo gruppo con due voci: quella maschile di Frank Meyer, proveniente dalla punk band losangelina The Streetwalkin’ Cheetas, e quella di Petra Haden, che negli anni ’90 fece parte della meteora alternative that dog..

Behind The Shade, il loro album di debutto, uscirà il 22 giugno; questo singolo dimostra che il tocco personale di Williamson è rimasto quello di una volta: caldo, metallico – ma non nel senso “heavy metal” – e feroce. Ricorda l’attacco di Search and Destroy (un po’? Molto? Troppo?), tanto per giocare a carte scoperte.

Tutto ciò basterà per battezzare un grande disco rock del 2018? Forse no, ma ci piace l’idea di attendere il verdetto finale con una certa trepidazione – mentre il vecchio amico Iggy si diletta in altri campi, come visto proprio ieri.

Angelo Mora
Angelo Mora

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.