Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Willie Nelson: Bad Breath
Old young signorino
↤ Tracce

Lunga vita ai fuorilegge del Sud (no, non quelli di ‘Gomorra’).

Willie Nelson
Bad Breath

Ottancinque anni suonati. Settantatré album in studio. Quattro matrimoni. Sette figli. Qualche ranch in giro per il sud degli Stati Uniti. Una casa a Maui, nelle Hawaii. In tasca marijuana, qualche enfisema polmonare e tante storie da raccontare.

Willie Weird. Shotgun Willie. Outlaw Willie. Attivista, poeta, attore, esperto di arti marziali, scrittore, girovago dell’America “vera” (non quella delle serie televisive patinate), il buon Nelson appare a ben vedere come un autentico “young signorino”. Senza tatuaggi da imbecille e senza photoshop a ricoprire i solchi del tempo vissuto.

Umorismo e nostalgia sono ancora gli elementi chiave del nuovo disco Last Man Standing, perfettamente rappresentati dalla sardonica Bad Breathdove il problema dell’alitosi rimane comunque secondario a quello di avere ancora del fiato in corpo. «Don’t ever complain about nothin’ / Before we can walk, we all gotta crawl / Halitosis is a word I never could spell / But bad breath is better than no breath at all».

Pezzi come questo riescono ad avere ancora quel “fattore X” che medicina, scienza e manovre di mercato non hanno ancora saputo decifrare. Lunga vita ai fuorilegge, dunque: che possano ancora a lungo sputare tabacco e saggezza di strada sui rocker senz’anima sintetizzati nei laboratori dei talent show.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.