Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Iceage: Pain Killer
Quando il pallore diventa cool
↤ Tracce

Il post-punk che non avresti mai detto.

Iceage
Pain Killer

Il commento più azzeccato l’ha fatto tale “itwaslaser” su YouTube: «Sembrano gli Iceage prodotti da Phil Spector». Uno Spector dal budget piuttosto ridotto, rispetto ai bei tempi, aggiungiamo noi.

Pain Killer non suona come la classica canzone post-punk, grazie anche a una bella sezione di fiati, ma gli Iceage non sono mai stati il classico gruppo post-punk contemporaneo alle prese con le cover dei Cure e dei Joy Division… intitolate diversamente.

↦ Leggi anche:
Iceage: Vendetta

Giunti al decimo anno di attività, dopo aver esordito giovanissimi, i ragazzi danesi si sono presi quattro anni per dare vita a Beyondless, il successore di Plowing Into The Field Of Love (nel frattempo, il cantante e chitarrista Elias Bender Rønnenfelt si è dilettato con una band parallela, i Marching Church).

Non sappiamo se questo pezzo – che come presunto plusvalore ospita alla voce la cantautrice, attrice e modella Sky Ferreira – indichi per forza un “nuovo corso”; il singolo che l’ha preceduto, Catch It, era a sua volta diverso.

In ogni caso ci piace la personalità e la versatilità degli Iceage, già titolari di una carriera interessante e che li ha apparentemente portati a essere più noti in America che in Europa. Solo che non siamo sicuri che il loro songwriting – perdonate il termine da critico musicale del ventesimo secolo – sia davvero memorabile.

Lieti di sbagliarci, sia chiaro.

Angelo Mora
Angelo Mora

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.