New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Remy Ma: Melanin Magic (Pretty Brown)
Chiamami"bitch" e ti meno!

Remy Ma
Melanin Magic (Pretty Brown)

Dal Bronx con furore, il nuovo brano della “nasty girl”che ha domato persino Chris Brown.

Nata nel Bronx come la regina dell’R&B Mary J. Blige, Reminisce Mackie – alias Remy Ma – a dire il vero assomiglia di più a Missy Elliott: non solamente nelle opulenti forme supportate da un’attitudine molto street-style, ma anche nella giovinezza difficile fatta di droga e abusi in famiglia.

Come sempre, nella triste storia delle Cenerentole dell’hip hop, è la musica ad assurgere al ruolo salvifico e a trasformarle in principesse, e Remy Ma non è da meno. È stata la protetta di Big Pun – morto nel 2000 a causa di un attacco cardiaco dovuto alla sua obesità – e in seguito è stata scelta da Fat Joe per fare parte del combo Terror Squad, ma la sua vera fama è arrivata grazie al matrimonio con il rapper Papoose, che volle sposarla malgrado lei fosse condannata a una sentenza detentiva per violenza e porto illegale di armi, e che per farlo cercò persino di forzare la porta del carcere. Ciò portò la coppia sotto ai riflettori dello star system e valse loro l’apparizione nel programma di VH1 intitolato Love & Hip Hop: New York.

Siccome la lupa perde il pelo ma non il vizio, per il lancio del singolo che anticipa il suo nuovo disco la rapper ha scelto un bellimbusto con qualche condanna alle spalle, uno che menò a suon di schiaffoni la reginetta (ed allora fidanzata) Rihanna: quel Chris Brown che manda in visibilio folle di adolescenti afroamericane.

Il risultato è un pezzo “nasty” quanto basta da essere ruffiano: un po’ ghetto e un po’ ballata – con Brown che miagola come un micione in calore – e che vuole sostanzialmente comunicare: «Tu sarai anche contornato da tutte quelle “bitches”, ma i tuoi occhi si poseranno solo su di me, perché tra le mie gambe troverai qualcosa di così morbido da non conoscere rivali».

Se lo dice lei… Come insegna la storia di riscatto della maggior parte delle crooner di colore: l’importante è crederci.

Remy Ma 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!