Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Jack White: Connected By Love
Roba che scotta
↤ Tracce

Ecco una nuova canzone che servirà per finanziare imprese strampalate come spedire giradischi nella stratosfera.

Jack White
Connected By Love

«Donna, sai perché soffro? Allevia il mio dolore, lavalo via con la pioggia…». Se la melodia di questa canzone vi sembra famigliare, sappiate che non siete i soli. Anche a Jack White, che l’ha scritta e arrangiata e poi scelta per lanciare il suo terzo album solista Boarding House Reach che uscirà in marzo, sembrava una vecchia melodia. Ed effettivamente ha qualcosa di soul e gospel e senza tempo. È melodramma pop.

Anche la storia raccontata nel testo è vecchia come il mondo: un uomo solitario ha allontanato tutti da sé e chiede agli amici di alleviare il suo dolore con l’amore. Bella trovata originale, eh? E anche quel ritornello, «We’re connected by love», siamo connessi dall’ammmore, non è un lampo di genio e forse era meglio la prima versione, che diceva qualcosa tipo «I’m infected by love». Ma cose così dipendono da come uno le dice. E Jack White questa la dice bene.

Questa canzone ha tutto, o quasi. La melodia classicissima, un bel crescendo, coriste da disco gospel (due McCrary Sisters), un assolo fatto come Dio comanda, suoni non scontati per un pezzo del genere, una cosa cercata con determinazione, giacché i musicisti coinvolti provengono dal mondo hip-hop/R&B più che rock. C’è pure un’interpretazione vocale più calibrata e piena di sfumature del solito, con Jack White che usa il suo registro naturale con un buon effetto, sforzandolo come un attore consumato, come un cantante soul pronto a finire inginocchiato a implorare il vostro amore. Melodramma pop l’abbiamo già scritto?

Una divinazione, infine. L’album Boarding House Reach servirà a Jack White per vari motivi, non ultimo fare un sacco di soldi e finanziare imprese strampalate come spedire giradischi nella stratosfera. Servirà, questa è la previsione, a liberarsi dell’aura da neo-tradizionalista che si porta appresso dai tempi delle regole dei White Stripes, delle session ai Toe Rag e delle cover blues. Boarding House Reach sarà contemporaneo ed eccitante. Come lo so? Sono connesso all’ammore.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Un grazie a chi ci sostiene!
Humans vs Robots parla di musica dal 2016, e cerca di farlo bene. E lo possiamo fare grazie a chi ci sostiene abbonandosi, e garantendo che articoli come questo possano essere letti da tutti.
Basta davvero poco: perchè non ti abboni?
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.