New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Gaz Coombes: Deep Pockets
Love me

Pronto a conficcare una bandierina sul nostro cuore. Di nuovo.

Tre anni fa, Gareth Michael “Gaz” Coombes e gli ex compagni dei Supergrass hanno riesumato e tirato a lucido i master di I Should Coco, l’album-simbolo della loro carriera uscito ventidue anni fa, e ne han fatto una bella ristampa deluxe con rarità e perle varie, come si conviene in questi casi. Coombes, in quell’occasione, ha dichiarato: «Bello ritrovarsi per quest’operazione; bello anche NON fare una reunion».

Questo, tanto per cominciare, l’approccio del nostro eroe a un eventuale ricompattamento dei Supergrass, già ampiamente reclamato dai fan.

↦ Leggi anche:
Traccia: Supergrass: Bury My Heart

Forse non è ancora chiaro, ma Gaz – fin dal suo esordio solista con Here Comes The Bomb del 2012 – ha dimostrato di essersi smarcato dal proprio passato. Sempre abilissimo nell’elaborare pezzi con “hook” così forti da trainare un carroarmato, ma sperimentando e suonando tutto da sé con la sfrontatezza di chi fa ciò che gli pare, sbatacchiato qua e là dai suoi tanti punti di riferimento.

E se gli esordi da solista non sono stati eclatanti dal punto di vista dell’accoglienza, lo stesso non si può dire per il secondo album, Matador, un disco di una bellezza squarcia-cuore.

A tre anni di distanza, ecco Deep Pockets, il singolo che anticipa il nuovo lavoro, World’s Strongest Man, registrato a Oxford nei Courtyard Studios del fido produttore Ian Davenport. Le nuove sfumature di ispirazione, a sua stessa detta, vanno da The Descent Of Man di Grayson Perry a Blonde di Frank Ocean.

Ma, diamine, qui sembra di sentire i Gay Dad con Dimstar (senza “bassone”, però).

Gaz Coombes Supergrass 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!