New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

Car Seat Headrest: Nervous Young Inhumans
«Non ho fatto un cazzo quest'anno»

Car Seat Headrest
Nervous Young Inhumans

Quando il “Lo-Fi” non è un vezzo, ma un’esigenza.

Credo che il mio radar si sia acceso veramente su Will Toledo, mente e braccio dei Car Seat Headrest, quando l’ho sentito cantare il seguente verso: «Venerdi scorso ho preso funghi e acidi / la mia mente non si è staccata dal mio corpo / Mi son sentito un pezzo di merda che cammina / per giunta, con addosso una brutta giacca».

La canzone s’intitola (Joe Gets Kicked Out Of School For Using) Drugs With Friends (But Says This Isn’t A Problem).

↦ Leggi anche:
Traccia: Car Seat Headrest: There Must Be More Than Blood

I Car Seat Headrest, originariamente di Leesburg, Virginia ma ora rilocatisi a Seattle (li definiamo al plurale, ma nascono come progetto del solo Toledo), sarebbero un caso da studiare nelle “scuole” in cui si formano i nuovi A&R discografici.

Fedelissimi alla loro etica DIY, pubblicano i primi otto dischi esclusivamente su Bandcamp. Il primo album “effettivo”, Teens Of Style, esce dopo l’ingresso nella scuderia della Matador Records, ma in realtà è un concentrato di materiale già presente su Bandcamp (appunto), re-inciso per l’occasione.

In pratica, i CSH vantano il primato di aver esordito con un greatest hits.

La solida fanbase di Will apprezza il fatto che lui, con acuta sagacia e senza troppo autocompiacimento, sappia dipanare benissimo quel loop tipico del ventenne dominato dallo sballo: quello che parte dal vizio, passa dal pentimento, e si chiude con la reiterazione del vizio stessso. Il tutto con alle spalle una solida rock band, per cui il “lo-fi” non è un capriccio, bensì un’esigenza.

I primi vagiti del 2018 ci regalano un nuovo singolo, Nervous Young Inhumans, che anticipa l’album Twin Fantasy, in uscita il 16 febbraio. Un brano che, a dire il vero, non spicca per carisma e che, nella versione edit, omette la parte migliore, cioè un monologo autoanalitico di Toledo, spalmato su una bellissima jam e che culmina con questo verso: «Non ho fatto un cazzo quest’anno. È estate dallo scorso febbraio».

Car Seat Headrest 

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!