Cut Copy:  Standing In The Middle Of The Field
Riflessi di ottobre
 
← Music discovery

La band che poteva farcela, ma che ha sbagliato stagione.

Cut Copy
Standing In The Middle Of The Field

In un’intervista di pochi giorni fa, Michele Canova, il deus ex machina del “new sound” americano applicato al pop del nostro paese, dichiarava Shape Of You di Ed Sheeran «il pezzo che ci ha colpito di più ultimi dieci mesi».

Non si spiegava come «un pezzo che per i primi due minuti ha solo voce e marimba» possa avere un tale successo.

Standing In The Middle Of The Field apre con un buon minuto e oltre di xilofoni e campanacci, ma non godrà un quinto del successo della canzonetta dell’ex ragazzino “ginger”.

Le motivazioni sono diverse, ovvio, ma ce n’è una che incide più delle altre. Ed è la più banale: ha sbagliato stagione.

Il singolo dei Cut Copy, band elettronica australiana attiva dal 2000, è tratto dal loro quarto album Haiku From Zero e ha tutte le carte in regola per essere una buona hit estiva: mood balearico, ritornello perfetto, percussioni accattivanti, coretti a vocale trascinata, sentore di Hot Chip.

Ma è uscito a novembre.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy