Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Wolves In The Throne Room: Born From The Serpent's Eye
Black metal che sarebbe piaciuto a Henry David Thoreau
↤ Tracce

I lupi di Olympia trascinano il black metal un passo oltre. Sempre.

Wolves In The Throne Room
Born From The Serpent's Eye

Ad Olympia le memorie post-punk delle riot grrrls e le camicie da boscaiolo lasciate a terra dai grunge kids della vicina Seattle (che, se non sono morti, si sono notevolmente “ripuliti”) hanno creato un humus fertile per chi non ci pensa affatto, a conformarsi.

Usciti dal ventre oscuro della “rain forest”, arrivano i lupi del Cascadian black metal: quello che negli Usa ha scavalcato i Mayhem a sinistra, ormai da tempo, infarcendo i pezzi di un sulfureo lirismo dark-ambient.

Il clima uggioso dello stato di Washington, non troppo differente da quello norvegese, partorisce ritualità sonore infestate da presenze disturbanti, dove i demoni del Pianeta Terra si materializzano nell’urlo gutturale del rettile satanico.

In questo brano – che anticipa il nuovo album Thrice Woven – il serpente possiede un occhio attraverso il quale il male si rigenera; l’unica via di salvezza è guardarlo in faccia, trasmutandolo in musica. Se ne avete il coraggio.

Barbara Volpi
Barbara Volpi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.