Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di Humans vs Robots, ed è riservata (in gran parte) agli (link: https://hvsr.net/membership/join text: abbonati).

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Toro Y Moi: Girl Like You
Say cheeeeeese
↤ Tracce

Il Toro più famoso dell’indie: nuovo video e nuovo album. We love you Chaz!

Toro Y Moi
Girl Like You

Ci è ricascato, il Toro: dopo gli ultimi episodi caratterizzati da sonorità più soul alla Steely Dan e Todd Rundgren e “West Coast sixties”, con il progetto parallelo Mattson 2, Chaz è ritornato alla vaporwave, suo primo e grande amore.

«Ho ascoltato tantissimo Daft Punk, Oneohtrix Point Never, Frank Ocean e Travis Scott, durante le sessioni di registrazione di Boo Boo [la cui uscita è prevista per la prima decade di luglio], e mi piace pensare che si evinca già dai primi ascolti», ha dichiarato Bundick. Non possiamo che essere d’accordo con questa affermazione.

In alcuni momenti sembra proprio di sentire il “flow” di Ocean, in altri escono prepotentemente i Daft Punk (era Random Access Memories) e tutto sta dannatamente bene insieme. Il clip è poi un atto d’amore per il VHS e il suo classico effetto sbavato, che fa tanto anni ‘80 e televendite notturne.

Per apprezzarlo al meglio, consigliamo di “scalare” – ehm: cambiare la risoluzione – il video da 360p a 240p, cliccando sopra l’icona dell’ingranaggio del player di YouTube: non ve ne pentirete.

Andrea Murgia
Andrea Murgia

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.