Jakil: Fool Without U
Bravi sono bravi, ma come sex symbol c'è ancora da lavorare
 
← Music discovery

Chitarrine ruffiane, testo semplice semplice e ritornello accattivante: e se il tormentone pop-rock dell'estate 2017 lo avesse appena sfornato uno semi-sconosciuto gruppo scozzese?

Jakil
Fool Without U

Andrea Murgia
Andrea Murgia

Dalla terra di Sean Connery, dei Jesus And Mary Chain, dei Teenage Fanclub e della campionessa mondiale di nascondino Nessy, i Jakil arrivano portando in dote quello che potrebbe diventare uno dei tormentoni estivi “alternativi” del 2017.

Per ora hanno poche visualizzazioni e non sono conosciutissimi (provate a cercarli su Google…), ma Fool Without U ha tutto ciò che serve per fare breccia nelle autoradio e nei DJ-set degli aperitivi in spiaggia. Quelli da piedi in acqua e cocktail con l’ombrellino, per intenderci.

Ritornello “acchiappante”, chitarrine ruffiane al punto giusto e testo tanto facilotto quanto immediato, da mandare a memoria: cosa chiedere altro? This is pop, cantavano gli XTC, d’altronde.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy