Tracce 

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Storie 

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.
Tove Styrke: Say My Name
... con i codini, come una Pippi Calzelunghe qualsiasi
↤ Tracce

Forse un’erede degli Abba, forse no. Ma Tove Styrke è una che si fa ascoltare & ricordare.

Gli svedesi hanno un certo talento per la pop music, fatto noto ancor prima che gli Abba facessero sculettare mezza Europa sulle note di Gimme! Gimme! Gimme! (coretto: “a maaaan after miiidniiiight”). Gente come Tove Styrke non fa quindi che perpetrare una tradizione consolidata di motivetti ficcanti e ruffiani, e per questo mostruosamente efficaci.

L’avevamo apprezzata un paio di anni fa, ai tempi di Borderline; la riapprezziamo oggi con Say My Name, che del singolone precedente mantiene le suggestioni vagamente white reggae. Mica banale per una scandinava.

Tove Styrke