Anathema: Springfield
Lee Douglas al centro della scena: anche le foto promozionali parlano chiaro
 
← Music discovery

Il prossimo disco di quei raffinati umoristi degli Anathema si chiamerà 'The Optimist'. Ah ah. Burloni.

Anathema
Springfield

L’album in uscita a giugno si chiamerà The Optimist, il che rivela tutto l’umorismo tipicamente britannico degli Anathema – il cui ascolto è un noto antidoto a eventuali momenti di eccessiva euforia.

Springfield è il primo estratto, già eseguita dal vivo come pezzo di chiusura (è successo di spalla agli Opeth alla Wembley Arena di Londra, lo scorso novembre). Un classico “piano-forte-piano”: cartesianamente una campana rovesciata, artisticamente una conferma della scelta di puntare sempre di più sulla voce di Lee Douglas. Che è brava, per carità, ma mette un po’ tutto in odore The Gathering epoca Anneke Van Giersbergen (che però, consentiteci, aveva sia a livello di corde vocali che di… ehm, presenza scenica, alcune carte in più da giocare).

Insomma: bello, bravi, ma Vincent (Cavanagh) ti vorremmo un po’ più presente. Buona la scelta del produttore Tony Doogan (già con Mogwai e Belle and Sebastian) di registrare singolo e, pare, tutto il disco in presa diretta. Quella live è di gran lunga la dimensione migliore, per un gruppo poca tecnica e tutte emozioni come gli Anathema.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy