Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Conor Oberst: Till St. Dymphna Kicks Us Out
«Un goccetto?»
↤ Tracce

Rimedio contro la depressione: si va zonzo per l’East River con Conor Oberst, Jim Keltner e i Felice Brothers, si va a bere in un locale finché non ci cacciano a pedate. Occhio al traffico della Franklin Roosevelt Drive: vietato morire prima di cominciare a bere. Ci si vede davanti al St. Dymphna, il primo giro lo offre Conor.

Conor Oberst
Till St. Dymphna Kicks Us Out

Questa è la canzone in cui Conor Oberst tenta di farsi una vita. Solo che è Conor Oberst, è finito suo malgrado nei pasticci per un’infamante accusa di stupro, gli hanno trovato qualcosa nel cervello, ha la pressione a mille, è depresso. E allora eccolo che vaga lungo l’East River con un paio di cuffie in testa, cercando di dissimulare i tremori. Si infila in un locale del Village e lì cerca un compagno di sbronze per condividere il dolore, senza il bisogno di farsi troppe domande. E resta lì, finché non lo cacciano via. Detto così forse non è un granché. Detto da Conor Oberst è molto meglio.

Se poi ad accompagnarlo ci sono i Felice Brothers, Jim Keltner e un quintetto d’archi, la storia si fa decisamente più interessante. Till St. Dymphna Kicks Us Out è una delle canzoni pubblicate in versione scarnificata in Ruminations. A metà aprile escono rifatte con la band in un album titolato Salutations. Un altro modo per condividere il dolore.

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.