Blackfoot Gypsies: Potatoes And Whisky
Proudly sponsored by Jack Daniel’s
 
← Music discovery

Honky-tonk angels & devils: ecco che cosa accade quando un gruppo di esuberanti musicisti di East Nashville incontra la nuova eroina del country. C'entrano le patate, il whisky, Gram Parsons, Emmylou Harris e i Rolling Stones.

Blackfoot Gypsies
Potatoes And Whisky

Ci sono momenti, in Potatoes And Whisky, in cui la musica sembra andare a pezzi per eccesso di esuberanza. Presente la noncuranza dei Rolling Stones di Exile On Main Street? Ecco, una cosa del genere.

Volendo, il cantante Matthew Paige non ha una voce nasale: ha la parodia di una voce nasale. E il gruppo suona con un tale trasporto da rendere giocoso un testo su quel che ti resta dopo una separazione: pasti a base di patate e whisky (non c’è nessun doppio senso, amici di Libero). Un po’ è country, loro vengono pur sempre da Nashville, un po’ è honky-tonk, un po’ è festino alcolico. La voce femminile che si sente e non si sente è quella di Margo Price, l’autrice di uno degli album country del 2016 (questo).

Lui gioca a fare Gram Parsons, lei è Emmylou Harris, noialtri finiamo con l’illusione che sia il 1973, di nuovo. Southern swagger, lo chiamano quelli dell’etichetta Plowboy.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy