Me And That Man: My Church Is Black
Barba e baffi?
 
← Music discovery

Nergal crooner a metà strada fra Johnny Cash e Nick Cave? Succede anche questo e, tutto sommato, il leader dei Behemoth non ne esce ridimensionato.

Me And That Man
My Church Is Black

Angelo Mora
Angelo Mora

In genere, i progetti paralleli “extra” dei metallari fanno schifo e si risolvono in un fiasco a tutti i livelli. Ma Adam Darski non è un (ex) capellone qualsiasi: coi suoi Behemoth, dopo una lunghissima scalata, ha messo la Polonia sulla mappa internazionale del metal che conta. A casa sua è diventato persino una celebrità pop (che l’X Factor polacco sia meglio di quella monnezza italiana? Mah…). Ancor più importante, qualche anno fa ha lottato contro la leucemia e ne è uscito vittorioso. Personaggio molto intelligente e carismatico, qui si reinventa crooner ombroso a metà strada fra Johnny Cash e Nick Cave, esagerando con la intro narrata ed esibendo un immaginario “americano” che è un trionfo di luoghi comuni. Ingenuità che perdoniamo di fronte a una canzone che, semplicemente, funziona bene. Fra qualche mese troveremo il disco dei Me And That Man nella vaschetta delle offerte, ma Nergal non esce ridimensionato dalle sue elevate ambizioni artistiche.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy