HVSR

Cerca
Naviga
Selezioni
Generi
Umani
About
Next question, please

Nine Inch Nails

Burning Bright (Field On Fire)

Un paio di mesi fa elogiammo la vena «alternativa ma non troppo» di Trent Reznor e Atticus Ross, in occasione del documentario Punto di non ritorno - Before the Flood. Oggi li ritroviamo con l’EP Not the Actual Events e, qui, i NIN sembrano gli Swans che si scambiano i regali di Natale coi Godflesh (questa canzone NON è del tutto rappresentativa dell’intero lavoro, a scanso di equivoci). Un suono sporco, granitico e reiterato che appartiene chiaramente al retroterra della band e che seppellisce una linea melodica comunque orecchiabile, a suo modo. Oddio, conoscete già Broken, The Downward Spiral, The Fragile eccetera: che ve lo diciamo a fare? Se fossimo nel 1993, dalla gioia ci tufferemmo nudi nelle acque gelide del Potomac. Nel 2016 ascoltiamo il tutto con piacere e rispetto, ma ci chiediamo anche: Reznor riuscirà mai a stupirci un’altra volta? Il discorso sarebbe lungo e complesso, ma abbiamo le lasagne in forno. Auguri!

HVSR per posta: