Soft Kill: Whirl
Felicità è un bicchiere di vino con un panino, la felicità...
 
← Music discovery

Post punk da Portland. Ovvero «canzoni che parlano di depressione e morte». Essì, la primavera è ancora mooolto lontana...

Soft Kill
Whirl

Angelo Mora
Angelo Mora

Troppo facile il mestiere del critico musicale, nel 2016: spesso il lavoro sporco lo fanno i musicisti stessi. Così basta andare sul profilo Facebook dei Soft Kill per fare copia e incolla delle loro influenze dichiarate: Lowlife + Sad Lovers and Giants + Trisomie 21 + Magazine + Chameleons UK + Asylum Party + Cure. Oddio: almeno un paio di questi nomi potevamo cacciarli fuori noi stessi, semplicemente ascoltando un pezzo azzeccato come Whirl, ma tant’è. Viva l’onestà dei ragazzi di Portland, ennesimi adepti del revival post punk con idee chiare e buone doti compositive. Un momento… Esiste anche la giustamente succintissima cartella stampa ufficiale della loro casa discografica, a proposito del nuovo disco Choke: «Otto canzoni che parlano di depressione e morte». La primavera è ancora molto lontana, yeah.

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy