Miranda Lambert: Ugly Lights
La pancia del Paese
 
← Music discovery

Ecco la cantante country di cui parlano tutti. In America, ovvio, perché noi italiani ci esaltiamo per quel che accade a Roma Nord e la musica che arriva da Nashville, tsè, la consideriamo roba da provincialotti.

Miranda Lambert
Ugly Lights

Quando ascoltate un oscuro gruppo nigeriano vi sentite esploratori illuminati di altri mondi? La country music, invece, vi strappa un sorrisetto di compatimento verso una cultura sottosviluppata – roba da sempliciotti tremendamente conservatori? Sentite qui. La ragazza si chiama Miranda Lambert, negli Stati Uniti è celebre, ha appena fatto un doppio di cui si parla molto, ha un gran talento. Con la voce squillante e lievemente nasale che si ritrova racconta di una domenica sera di sbronza in qualche baraccio del Texas, dov’è cresciuta, o del Tennessee, dove vive. Le «luci orribili» del titolo sono quelle impietose del mattino che la sorprende con la camicia impregnata di fumo e la testa che esplode. «Bevo troppo per poi crollare, è il mio modo di fare i conti con questo cuore infranto. E sai cosa? Qui mi sento a mio agio». Non è solo cosa canta, ma anche come lo canta, è lo spirito, l’esuberanza, è il modo in cui Lambert riesce a essere un’artista mainstream suonando autentica e intanto scrivere (e farsi scrivere) canzoni da gente che lo sa fare. Avete ancora quel sorrisetto sulle labbra?

Rimani aggiornato: inserisci qui la tua e-mail (zero spam, promesso)

Humans vs Robots è un progetto di HVSR Media, società di diritto caymano finanziata al 90% dal k0llett1v0 Buonisti col Rolex. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy Cookie Policy