Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di Humans vs Robots, ed è riservata (in gran parte) agli (link: https://hvsr.net/membership/join text: abbonati).

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Mac Miller (feat. Anderson .Paak): Dang!
«Mi nutro solo di pussy, sono gli altri ad aver bisogno di cibo». E la mela, allora?

Mac Miller (feat. Anderson .Paak)
Dang!

Mac Miller segue lo “zio” Eminem in molte cose, dall’eccellere nel rap bianco che sa di nero alla passione per l’alcol, gli arresti per droga e le donne. Ha sfornato di fresco un album stupefacente intitolato The Divine Feminine, un’ode all’eterno femmineo che cancella in un attimo decenni di sessismo del mondo hip-hop. Dang! è un atto d’amore dell’uomo per le donne che sono amanti, consigliere e maestre e nei confronti delle quali Mac Miller prova un attonito senso di ammirazione. E se Anderson .Paak continua a ripetere ossessivamente «Non posso continuare a perderti per tutte queste complicazioni» in un groove sofisticato che mescola R&B, linee jazzy e hip-hop, Mac Miller lascia l’antica dedizione al lean e alla bottiglia per mettere in rima le contraddizioni del rapporto a due, senza mai cadere nel mieloso romanticismo (si dice per dire): «Accendo il motore, devo riassettarlo, io mi nutro solo di pussy, sono gli altri ad aver bisogno di cibo».

↦ Leggi anche:
Silk Sonic: Leave the Door Open

Barbara Volpi
Barbara Volpi

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

E se ti abbonassi?
Pensiamo che un altro giornalismo musicale, non basato esclusivamente su news copia-e-incolla e comunicati stampa travestiti da articoli, sia possibile. Noi, almeno, ci proviamo. Per questo in molti hanno scelto di sostenerci: perchè non lo fai anche tu? Basta davvero poco!
.