Tracce

Ogni giorno ti consigliamo un brano che vale davvero la pena sentire, tra tutte le novità in uscita. E siccome siamo on line dal 2016, puoi immaginare quanti ne abbiamo da suggerirti. Esplorare le playlist è un buon modo per ascoltarli tutti...

Lunghi

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c'è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Questa è la sezione longform di HVSR.

Extended Play

C'è spazio per un altro giornalismo musicale, che non si alimenti solo di comunicati stampa camuffati da news, di interviste copia-e-incolla e di altri argomenti di nessuna rilevanza? Ci proviamo.

Prophets Of Rage: Prophets Of Rage
Chi vuole un mocaccino al caramello preparato da Tommie Smith?

Prophets Of Rage
Prophets Of Rage

Dicono che ci sia da fermare un cattivone vero: Donald Trump, mica un Renzi qualsiasi. Così, due pesi massimi della musica americana di protesta hanno unito le forze. Inebriati dalla nostalgia dei propri vent’anni, e legittimati da una lettura della politica Usa figlia di quattro stagioni di House of Cards, molti ascoltatori brizzolati li hanno già accolti come i nuovi messia del rock & impegno sociale. Tuttavia, il matrimonio fra Rage Against the Machine e Public Enemy — e un pizzico di Cypress Hill — funziona così bene sulla carta che rischia poi di deludere a conti fatti. Valuteremo il loro vero impatto a prescindere dall’esito delle elezioni presidenziali; per ora Prophets of Rage svolge il proprio compito senza sbavature, ma anche senza far miracoli. La sirena, i riffoni sincopati, gli effetti di chitarra, il groove geometrico, le rime rabbiose e incalzanti: fin troppo annunciati, gli ingredienti di base sono questi. La formula viene eseguita con maestria e personalità e non merita di essere sbeffeggiata, a onor del vero. Resta solo da chiedersi se, nel 2016, tutto ciò basterà per «make America rage again» (o anche solo per far scapocciare qualche sedicenne annoiato).

Angelo Mora
Angelo Mora

Se ti è piaciuta questa traccia, questa recensione o entrambe, perchè non condividere sui social?

Questa traccia è anche presente nelle seguenti playlist:

Scrivere di musica non è facile.
Noi cerchiamo di farla mettendoci passione, ma anche competenza, cura, professionalità. Tutte cose che costano impegno… e soldi. Se apprezzi il nostro lavoro quotidiano perchè non ci sostieni diventando un abbonato? Basta davvero poco!
.
Home
Ogni giorno una traccia che vale davvero la pena sentire
Success
La sezione longform di HvsR
Un altro sguardo sulla musica, con un aggancio all'attualità.