New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

La mezza stagione è femmina: parola di Batbait, Coca Puma e Men Seni Suyemin

Settimana 20 – con Batbait, Menagram, Pinhdar, Crumb, Date at Midnight, Deserto Parallax, Violet Vendetta, Coca Puma, Men Seni Suyemin & Kristina Li, X.N.X.

Benvenuta primavera!

Sarà l’effetto della Festa della mamma, ma questa settimana le quote rosa prendono il sopravvento. Partiamo con le Batbait, dalla Svizzera al Perù alla ricerca di un personale Pavement effect da declinare al femminile. Dal Kazakistan arriva quindi Minona Volandova – produttrice e chitarrista meglio (poco) nota come Men Seni Suyemin – che, in compagnia di Kristina Li, si trasforma per l’occasione in odalisca, mezza strega e mezza fata, e danza un’elettronica ipnotica. Made in Brooklyn, poi, lo psychedelic rock dei Crumb di Lila Ramani. Basta invece andare a Roma per trovare Costanza Puma (Coca per gli amici) e lasciarsi inebriare dal suo dream-pop a tinte soul che promette solo buone cose. O a Milano, dove Cecilia Miradoli fa coppia con Max Tarenzi per un duo dark/trip hop a nome Pinhdar che poco ha da invidiare ai nomi più altisonanti di bristoliana geolocalizzazione.

Giusto per rimanere in Italia, ecco i veterani Date at Midnight con il loro death rock nitido e cristallino, Diaconus Dei (ma preferisce farsi chiamare Menagram) che coverizza Le vene di Lucretia, e gli X.N.X., ennesima reincarnazione post-Disciplinatha di Cristiano Santini, uno che dice le cose come stanno, anche quando stanno male, da più di trent’anni ormai.

Last but not least, c’è chi prova ad andare al di là del nome del padre, ovvero Eden Gallup con i suoi Violet Vendetta, e chi della strada fa una ragione di vita, come i bernesi Deserto Parallax: una band che è un viaggio, mica una destinazione!

Siamo su Substack! Iscriviti per ricevere la newsletter e sapere quando pubblichiamo nuovi contenuti!