New Music

Una volta alla settimana compiliamo una playlist di tracce che (secondo noi) vale davvero la pena sentire, scelte tra tutte le novità in uscita.

Tracce

... Tutte le tracce che abbiamo recensito dal 2016 ad oggi. Buon ascolto.

Storie

A volte è necessario approfondire. Per capire da dove arriva la musica di oggi, e ipotizzare dove andrà. Per scoprire classici lasciati indietro, per vedere cosa c’è dietro fenomeni popolarissimi o che nessuno ha mai calcolato più di tanto. Queste sono le storie di HVSR.

Autori

Chi siamo

Cerca...

I dEUS ritornano al futuro dall'89, Arlo Parks va a cavallo, Dave Lombardo fa contenta la consorte

Settimana 6 – con dEUS, Arlo Parks, Ron Gallo, The Ocean, Altın Gün, Cultura Tres, Three Blind Mice, Maria Antonietta, Venamoris, John Diva & The Rockets Of Love.

Hey Doc, l’anno è giusto ma hai sbagliato stagione!

Dopo undici anni, Tom Barman e soci sono di nuovo tra noi a ricordarci che, per quanto sia bello diventare grandi, il prenderne effettiva coscienza è un processo che non può prescindere da una piccola botta di sana nostalgia. Non ditelo però all’ex batterista degli Slayer, e soprattutto alla sua attuale moglie, che della storia coniugale del marito non vuole saperne, e anzi lo porta a esplorare territori bluseggianti in cui risulta complicato infilare qualche mitragliata di doppia cassa.

Rimanendo in ambito di corsi e ricorsi storici più o meno metallari, Paulo Jr. (storico bassista dei Sepultura) prova a ributtare la musica pesante in politica, mentre John Diva e i suoi Rockets of Love prendono la direzione completamente opposta, quella del disimpegno totale e anacronistico, in perfetto stile Sunset Strip: macchine ad alta cilindrata, ragazze in bikini e alcol a fiumi. Gli Ocean, dal canto loro, non si lasciano tentare né dai comizi né dai piaceri della carne e sciorinano l’ennesimo – bellissimo e teutonicamente educativo –saggio di geofisica.

Ma non preoccupatevi, anche questa settimana si balla: ci pensano Ron Gallo, i Three Blind Mice e a modo loro (se vi piace il folklore) pure gli Altın Gün. Per il resto, quote rosa rispettate grazie ad Arlo Parks che – con forse troppa leggerezza – libera un purosangue in pieno centro e a Maria Antonietta che ci rassicura: non dobbiamo preoccuparci, il suo è solo un arrivederci.

Vuoi continuare a leggere? Iscriviti, è gratis!

Vogliamo costruire una comunità di lettori appassionati di musica, e l’email è un buon mezzo per tenerci in contatto. Non ti preoccupare: non ne abuseremo nè la cederemo a terzi.

Nelle ultime 24 ore si sono iscritte 2 persone!